27319_mercedes_star.jpgDopo la berlina, arriva finalmente la station wagon tanto aspettata. Rispetto al modello precedente, questa vettura offre più spazio ai passeggeri e ai bagagli (485/1500 litri il volume utile del bagagliaio, contro 470/1354 dell’ attuale). E i motori sono gli stessi della quattro porte, i quali hanno ricevuto un’ iniezione di potenza non indifferente: ben  20 cavalli in più (si arriva a 170) per la turbodiesel 220 CDI e 21 per la 200 Kompressor che arriva fino (a 184 cavalli).

Miglioramenti anche nel piacere di guida, con le sospensioni posteriori autolivellanti (l’ assetto della vettura resta stabile anche a pieno carico) sono soltanto disponibili a pagamento.

Di serie invece, gli ammortizzatori che si irrigidiscono automaticamente guidando in maniera sportiva. Sono considerati due grandi dispositivi che migliorano la tenuta e la stabilità di strada della vettura.

La sua linea è proprio da vedere, con la linea ad arco alla base dei finestrini e la piega stupenda che solca la fiancata alleggeriscono moltissimo la carrozzeria; pensate che il portellone è a comando elettronico. 

Altri articoli: Opel Agila: è tutta un’ altra cosa, Nuova Audi A4: grinta da coupe’, La Mini CLUBMAN, Skoda Fabia Wagon ( molto interessante)

bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark