Mia moglie non vuole ma farlo… e così non mi resta che grattarmelo. Il formaggio grana.

Certo potrei anche comperarlo al supermercato già grattugiato ma ho avuto la fortuna di non farlo mai.

Perché, se lo avessi fatto, oggi avrei un senso di nausea incontenibile che comunque un po’ mi è venuto leggendo questo articolo su La Repubblica.

In poche parole, il/i produttori di grana grattugiato utilizzavano quello avariato proveniente dagli avanzi di vari altre lavorazioni o scarti scaduti. Alla faccia della tanto decantata sicurezza degli alimenti provenienti dalla grande industria, che dovrebbero essere più controllati di quelli che escono dal casale del contadino di montagna.

Certo i controlli dovrebbero essere fatti, ma chi controlla i controllori? :-)

E subito viene da pensare che se nel grana grattugiato si possono nascondere insidie di questo tipo, in quali altri alilmenti le possono nascondere?

In tutti quelli che hanno ingradienti “nascosti”. Wurstel, sottilette, componenti di impasti (ve la ricordate la storia delle uova marce che venivano liofilizzate?).

Ragazzi, cosa dirvi: buon appetito!

Altri articoli: Bonsai di olmo, come curarlo (Zelkova Serrata), La salute dalle piante., Auto ecologiche? Mazda 2 viene messa a dieta, Gustavo Selva? Capra! Capra! Capra!

bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark